La mia interpretazione di Bologna di Antonio Di Crescenzo

Con la collaborazione di Blugreen65
Avatar utente
Offline
L5
Messaggi: 1743
Iscritto il: 15 apr 2013, 13:46
Località: Pesaro

La mia interpretazione di Bologna di Antonio Di Crescenzo

Avatar utente
da Blugreen65 07 feb 2017, 17:48
Assaggiata l'originale del Maestro Antonio Di Crescenzo vi descrivo la mia interpretazione della pala alla Bologna.
Base con un velo di pesto di pistacchi e fior di latte a dadini, un trito di pistacchi ed in uscita guarnizione di mortadela di bologna sottile, una vera goduria
Immagine
Immagine


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Blugreen65 Luca "il Boccalone"
Impastatrice Miciotta3 Vorwerk bimby Tm31
farine Mulino Padano - Rieper - Spadoni commerciale
LNL LBF
Pirometro -50 +700
FAL Gabellini - Elettrico Whirlpool

Spillatrice Artide e Birra Artigianale del Boccalone
Avatar utente
Offline
L7
Messaggi: 9572
Iscritto il: 13 dic 2012, 13:49
Località: Roma Aurelia

Re: La mia interpretazione di Bologna di Antonio Di Crescenz

Avatar utente
da Osvy 08 feb 2017, 13:31
Vabbè,mi piace,ma a questo punto,ci dovresti insegnare a far il pesto di pistacchi,altrimenti,come facciamo a rifarla e capire se hai detto il vero,oltre a venirla ad assaggiare direttamente a casa tuaaaaaa.
Ahahhahahahahhahaha
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile

I miei difetti forse allontaneranno diverse persone,ma almeno so che chi resta al mio fianco,mi apprezza per quello che sono.
OSVY.
Avatar utente
Offline
L5
Messaggi: 1743
Iscritto il: 15 apr 2013, 13:46
Località: Pesaro

Re: La mia interpretazione di Bologna di Antonio Di Crescenz

Avatar utente
da Blugreen65 08 feb 2017, 13:53
Ben detto Osvy, sei sempre il benvenuto per venire ad assaggiarla al Boccalone, ma se vuoi sperimentarla, io ho adoperato del comune pesto di pistacchio reperito nella grande distribuzione, in realtà quella della foto è la seconda sperimentazione, la prima la feci sempre con una crema di pistacchi, simil nutella, troppo dolce che poi ho emulsionato con olio e sale, quella di questa prova invece era già pronta e non dolce come la precedente. In alternativa dovresti prendere dei pistacchi, magari di Bronte non tostati e salati e con un mixer tritarli e aggiungere a filo dell'ottimo olio extra vergine.
Se ti accontenti stesso procedimento, ma con pistacchi già tostati e salati.
Ora a te la scelta, come vedi di alternative te ne ho date ;)
Blugreen65 Luca "il Boccalone"
Impastatrice Miciotta3 Vorwerk bimby Tm31
farine Mulino Padano - Rieper - Spadoni commerciale
LNL LBF
Pirometro -50 +700
FAL Gabellini - Elettrico Whirlpool

Spillatrice Artide e Birra Artigianale del Boccalone
Avatar utente
Offline
L7
Messaggi: 9572
Iscritto il: 13 dic 2012, 13:49
Località: Roma Aurelia

Re: La mia interpretazione di Bologna di Antonio Di Crescenz

Avatar utente
da Osvy 10 feb 2017, 11:28
Ok,e grazie,penso di optare x quello fatto in casa,lo proverò presto.
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile

I miei difetti forse allontaneranno diverse persone,ma almeno so che chi resta al mio fianco,mi apprezza per quello che sono.
OSVY.
Visualizza ultimi messaggi: Ordina per

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Vai a