Il Mash / Lauter tun - HB in pillole #5

Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Il Mash / Lauter tun - HB in pillole #5

Avatar utente
da asimmetrico 06 ago 2014, 11:23
Questo è l'attrezzo che ha ridotto sostanzialmente i tempi di ammostamento e mi ha consentito di provare tecniche diverse.
E' l'attrezzo nel quale si effettua l'ammostamento (Mash) e si utilizza anche per il Batch Sparge (Lauter tun). Un solo oggetto che senza travasi e spostamenti di trebbie consente di effettuare entrambe le operazioni.
In questa versione è usato da anni in USA ed è forse il più diffuso attrezzo nel modo dell'Home brewing.

Viene realizzato usando un frigo da campeggio a cui si istalla un rubinetto alla base. Semplicissimo, costa pochissimo, occupa poco spazio ed è geniale.

Vi piazzo subito un paio di foto così mi riesce più facile parlarne.

Immagine

Ho usato il primo frigo che ho trovato, il Giò Stile (e più diffuso credo). Poi me ne sono pentito. Infatti questo modello non ha isolante interno, è vuoto. Questo ha comportato due problemi. Nel montare il rubinetto ho dovuto inserire nell'intercapedine delle rondelle per fare spessore (ma forse avrei dovuto farlo anche se ci fosse stato espanso. L'isolamento che offre non è notevole, va bene per un mash normale di un'ora ma per un overnight mash (di cui parlerò in seguito) non va assolutamente bene.

Parliamo dell'uso prima della costruzione.

Si collega il Bazooka sul fondo (ormai sapete cosa è). Si inserisce l'acqus per l'ammostamento (e qui saprete come calcolare il volume e la temperatura) e si aggiungono i grani. Si mescola delicatamente, si chiude e si aspetta che il mash avvenga.
Il compito del frigo è quello di evitare le cadute di temperatura e che si creino gradienti elevati tra le pareti ed il centro (che con la pentola arrivano a più di 5 gradi). In questo modo il mash è più controllato ed i risultati più costanti.
Questo sistema va molto bene con i mash single step, ovvero con una sola temperatura. Fare più step (come richiesto quando si ammosta il grano) diventa laborioso. Si può fare all'inglese, prelevando parte dei grani e mosto che si riscaldano a parte e si reimmettono nel mash, oppure dosando le aggiunte di acqua a temperature diverse in modo da raggiungere i vari step. Richiede molta precisione.
Per la maggior parte delle birre e malti comunque il single step funziona alla grande e quindi nessun problema.
Finito il mash, si innalza la temperatura a 78 gradi (per solubilizzare bene gli zuccheri) si collega un tubo al rubinetto, si mette il pentolone sotto e si apre il ribinetto. In realtà si raccolgono con una brocca i primi 4 / 5 litri e si reimmettono nel mash finchè il mosto non esce limpido. Raccolto il mosto si mette in bollitura, si aggiunge la restante acqua calda (80°) nel frigo, una leggera mescolata, si attende che le trebbie si depositino e si finisce lo sparge.

Finito, pulito e veloce. Il rendimento è intorno al 72 - 75%, paragonabile o leggermente inferiore a quello del fly sparge. Come vantaggio c'è la velocità, si sporca meno, minori rischi di ossidazione, non servono attrezzi addizionali.
In definitiva A ME MI PIACE. Poi ciascuno sceglie a suo discernimento.

Devo aggiungere che ultimamente lo sto usando con la grain bag (ne parlero in altra pillola) che riduce la possibilità che si intasi il bazooka e con il RIMS (Recircluates Mash System) che mi consente di fare mash multistep con una semplicità disarmante.

Sulla realizzazione c'è poco da dire, è molto simile all'applicazione del rubinetto alla pentola, con l'accortezza di irrobustire la parte dove viene avvitato per evitare fuoriuscite di liquido.

Immagine
Immagine

Come si vede le parti in ottone sono state passivizzate con acqua ossigenata e aceto (il colore giallo pastello è dovuto a questo processo). La cosa migliore sarebbe stata rubinetto e raccorderia in acciaio ma non ho avuto tempo di cercarla. Contrariamente a quanto si pensi non è facile trovarla (perlomeno non lo è stata per me).

Al
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Re: Il Mash / Lauter tun - HB in pillole #5

Avatar utente
da asimmetrico 06 ago 2014, 11:56
#
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 526
Iscritto il: 22 gen 2014, 23:19
Località: Pesaro

Re: Il Mash / Lauter tun - HB in pillole #5

Avatar utente
da Dany65 08 ago 2014, 18:46
Interessante,e chi ti ferma più!! prendo nota :D :D
Dany
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Re: Il Mash / Lauter tun - HB in pillole #5

Avatar utente
da asimmetrico 09 ago 2014, 2:10
Ci sono tante di quelle cose da raccontare. Poi e'un tema affascinante (come l'enologia, la panificazione, ...). Una volta che inizi e sei curioso non ti fermeresti mai, fino a che non trovi un'altra fissa.
Ciao

Al
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 526
Iscritto il: 22 gen 2014, 23:19
Località: Pesaro

Re: Il Mash / Lauter tun - HB in pillole #5

Avatar utente
da Dany65 09 ago 2014, 10:56
E' verissimo si vive di fisse senza di quelle che fai? non ci voglio pensare :D :D
L5
Messaggi: 2338
Iscritto il: 15 dic 2012, 15:47
Località: Roma

Re: Il Mash / Lauter tun - HB in pillole #5

Avatar utente
da Fabio Mangiafuoco 11 ago 2014, 9:44
Al, sono stato quasi una settimana fuori, senza rete e mi sono perso un sacco di cose interessantissime!!!
Oggi sarà dura, ma prometto di leggere e rileggere tutto più volte.
Io qui faccio la parte del mastro birraio, ma di AG ne so proprio poco, sto entrando pian piano in questo universo vasto e affascinante.

GRAZIEEEEE!!!

Fabio
Motto della casa: Pane, pizza o birra. Basta che contenga lievito!!!
Visualizza ultimi messaggi: Ordina per

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Vai a