La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da asimmetrico 06 ago 2014, 11:56
La sanitizzazione è uno dei passi più importanti per chiunque si accinga a fare Home Brewing con qualsiasi sistema.
Il mosto è una specie di brodo primordiale nel quale possono crescere in piena salute una moltitudine di organismi. Noi che siamo bastardi per natura vogliamo eliminarli tutti ad eccezione del nostro beneamato Saccaromicetum Cervisiae.

Per farlo sanitizziamo qualsiasi cosa entri in contatto con il mosto ad una temperatura inferiore a 60°.

Ovviamente parliamo di sanitizzazione e non di sterilizzazione perchè arrivare al 99,99999999999% non ci interessa. E' sufficiente fermarsi poco prima.

Elenco i siatemi che utilizzo e che consoco abbastanza da poterne parlare, gli altri li lascio a voi:

1 - calore, è il sistema principe. Tutto quello che si può far bollire per qualche minuto trova in questo sistema il metodo per eccellenza. Ne elenco alcuni, l'acqua che servirà per stemperare il lievito o per il priming in aggiunta con zucchero e malto o per il risciacquo dell'attrezzatura sanitizzata con altri prodotti, bollitura di utensili metallici. Alcuni utilizzano anche il ciclo di asciugatura della lavastoviglie. Mi fido un pò meno e lo lascerei per cose che entrano in contatto con la birra (dopo fermentazione) quando i rischi di contaminazione sono ridotti;
2 - cloro. E' ancora uno dei sanitizzanti più utilizzati anche in campo medico. Si trova facilmente in forma di Ipoclorito di Sodio (varecchina). Funziona bene in quantità minime (dell'ordine di 1 cucchiaio per 5 lt di acqua). Richiede un risciacquo minimo con acqua bollita (in realtà a questa concentrazioni neanche sarebbe necessario ma meglio farlo). Il cloro che si sviluppa in soluzione con l'acqua sanitizza in pochi minuti i recipienti e gli oggetti a contatto. E' efficace con Ph inferiori a 7 (ottimo 6,5). VA USATO IN AMBIENTI BEN AEREATI, NON VA RESPIRATO NE PORTATO A CONTATTO CON LE MUCOSE. SE IL LIQUIDO IN CUI VIENE DISCIOLTO è ACIDO LIBERA QUANTITA' SIGNIFICATIVE DI CLORO CHE POSSONO ESSERE DANNOSE. Io vi ho avvisato!
Va acquistata la varecchina più economica del discount perchè vogliamo Ipoclorito di Sodio puro senza aggiunte di altri tensioattivi o profumi (a meno che non vi piaccia una Ale alla violetta). A roma aggiungevo una o due gocce di acido acetico per portare il Ph a 6,5. Attenzione che è pericoloso per i notevoli volumi di cloro che vengono liberati.Se il Ph è più alto di 7,5 è inutile usarlo.
3 - Chemipro OXI, quello che vende Mr Malt. E' un prodotto che libera ossigeno, funziona anche come detergente (ad esempio per i bicchieri invece del sapone comune). Nella composizione è simile ai vari additivi a base di ossigeno per lavare i panni (mi viene in mente il Vanish) ma privo di altri additivi di natura sconosciuta. E' piuttosto efficace anche se non mi da fiducia totale
4 - Iodophor, anche questo lo vendono i vari Mr Malt. Molto efficace perchè a base di Iodio. Si usa in quantità minime. Macchia di rosso qualsiasi cosa venga a contatto. Dicono che non sia necessario sciacquare. Secondo me si perchè fa schiuma e per toglierlo tutto non ho trovato altro sistema. Usate sempre acqua bollita per il risciacquo.
5 - Napisan, molto usato dagli Aussie Brewers (australiani). Sanitizza (contiene peracetico) e deterge. Va risciacquato. Lo uso per pulire serpentine e tubazioni, va risciacquato immediatamente. Le serpentine in rame le tratto subito dopo con acido citrico o acetico perchè è un potente ossidante (è questo che sanitizza)
6 - metabisolfito, lasciate perdere!

Come sanitizzo.
A - fermentatori e attrezzatura relativa (tubi, palette, rubinetti, ...) 5 lt di acqua con un cucchiaio di varecchina fresca nel fermentatore e tutti gli attrezzi dentro. Agito energicamente un paio di volte ad intervalli di 5 minuti, svuoto e risciacquo con un pentolino (meno di mezzo litro) di acqua bollita. A volte uso lo Iodophor se non ho varecchina fresca.
B - recipienti in cui metto il lievito, bollitura per 10 minuti o se non possibile Iodophor
C - bottiglie, qui mi dilungo. Appena bevute le risciacquo con acqua (solo acqua tanto la birra è solubile e non ci sono grassi che necessitino detergenti). Se mi scordo e fanno incrostazioni le butto. Appena scolate le tappo con un pezzetto di pellicola trasparente per alimenti e le ripongo. Prima dell'imbottigliamento le metto in una bagnarola, riempio un fermentatore con acqua e varecchina e le riempio tutte, le scolo. Preparo una bottiglia di acqua con Chemipro-OXI e le risciacquo con queste usando l'attrezzo per risciacquare. Sembra troppo. In realtà sarebbe sufficiente solo la seconda fase. Alcune volte però mi è capitata una bottiglia non lavata bene e mi ha contaminato il Chemipro senza che me ne accorgessi e si sono infettate tutte le bottiglie restanti. Quindi ho adottato questa tecnica.

Adesso a voi

Ciao

Al
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Re: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da asimmetrico 06 ago 2014, 11:56
#
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 526
Iscritto il: 22 gen 2014, 23:19
Località: Pesaro

Re: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da Dany65 08 ago 2014, 19:03
volevo sapere perchè il metabisolfito non và bene? io lo usato x sanitizzare tutto.Ora invece vado di varachina e sciacquo con acqua ma non bollita.Fino ad ora non si è infettato niente poi vedrò se prendere qualche prodotto specifico almeno x la pentola in alluminio e la serpentina..
Dany
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Re: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da asimmetrico 09 ago 2014, 2:07
Il metabisolfito di potassio e' un antiossidante usato per la conservazione del vino. Non e' un buon sanitizzante, ci sono molti ceppi che non vengono attaccati. Dai un'occhiata http://it.m.wikipedia.org/wiki/Metabiso ... i_potassio
Non si capisce perche' continuano a spacciarlo per sanitizzante, per giunta dicono di non sciacquare. Hai sentito quanto puzza?
Mr. Malt finalmente lo ha tolto dalla lista dei sanitizzanti e detergenti. Tardi ma iniziano a capire.
Su questo tema comunque non e' solo una mia fissazionema e' vox populi nell'ambiente hb.

Ciao

Al
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 526
Iscritto il: 22 gen 2014, 23:19
Località: Pesaro

Re: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da Dany65 09 ago 2014, 10:54
Grazie Al lo elimino subito infatti puzza parecchio.Continuerò ad usare la varachina una volta sciacquata non ha odore. :handgestures-thumbup:
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Re: R: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da asimmetrico 10 ago 2014, 8:26
Dany65 ha scritto:Grazie Al lo elimino subito infatti puzza parecchio.Continuerò ad usare la varachina una volta sciacquata non ha odore. :handgestures-thumbup:

Mi raccomando con mezzo pentolino di acqua bollita.
Quando stavo a Roma sciacquavo con acqua dello scaldabagno. Mai un'infezione.
Spostato ad Albano ho continuato cosi', risultato prime tre cotte acide. Sono diventato matto e alla fine la colpa era dell'acqua non clorinata e probabilmente non batteriologicamente pura. Imfatti fa schifo. Qui devo usare o acqua minerale o devo andare in qualche fonte.
E la pago pure

Al
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 526
Iscritto il: 22 gen 2014, 23:19
Località: Pesaro

Re: R: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da Dany65 10 ago 2014, 22:24
asimmetrico ha scritto:
Dany65 ha scritto:Grazie Al lo elimino subito infatti puzza parecchio.Continuerò ad usare la varachina una volta sciacquata non ha odore. :handgestures-thumbup:

Mi raccomando con mezzo pentolino di acqua bollita.
Quando stavo a Roma sciacquavo con acqua dello scaldabagno. Mai un'infezione.
Spostato ad Albano ho continuato cosi', risultato prime tre cotte acide. Sono diventato matto e alla fine la colpa era dell'acqua non clorinata e probabilmente non batteriologicamente pura. Imfatti fa schifo. Qui devo usare o acqua minerale o devo andare in qualche fonte.
E la pago pure

Al

Da noi fortunatamente è buona ma seguo il tuo consiglio di far bollire un po' d'acqua x sciacquare l'occorrente.
Dany
L5
Messaggi: 2338
Iscritto il: 15 dic 2012, 15:47
Località: Roma

Re: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da Fabio Mangiafuoco 18 ago 2014, 10:11
Oh, finalmente a Roma posso leggere tutti questi bellissimi post!
Io uso da sempre la varecchina diluita in acqua.
Devo dire che pur avendo letto ovunque di rapporti di diluizione in linea con quelli di Alberto, poi alla fine ho optato e mantenuto nel tempo una concentrazione superiore. Non so quanto, faccio ad occhio, ma starò su i 2 cucchiai in due litri d'acqua...
L'odore è molto forte, ma risciacquando generosamente va via quasi del tutto...
Albè dici di diminuire? Se lo fai tu mi fido, io non avendo parametri affidabili ho sempre preferito abbondare che deficere...

Anch'io ho sempre risciacquato con acqua corrente fredda senza incorrere in problemi, c'è da dire che a Roma l'acqua viene clorinata più che sufficientemente!

Grazie AL!

Fabio
Motto della casa: Pane, pizza o birra. Basta che contenga lievito!!!
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Re: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da asimmetrico 23 ago 2014, 0:28
Io faccio ad occhiometro. Palmer da quelle dosi, sono certo che vanno bene. Per l'acqua ho tenuto a precisare che ho avuto problemi e non da poco. Se si sente odore di cloro nell'acqua di acquedotto direi di sciacquare senza problemi.

Al
Avatar utente
Offline
L7
Messaggi: 9589
Iscritto il: 13 dic 2012, 13:49
Località: Roma Aurelia

Re: La sanitizzazione - HB in pillole #6

Avatar utente
da Osvy 24 ago 2014, 7:57
Beh,io leggo,imparo e zitto,ma non crediate che non controlli x bene tutto,e facendo alla Fabio,ho avuto soltanto un mezzo problema con una delle 2 rosse fatte in sequenza,la prima x la precisione,ma cmq,NON ho ancora capito,dove e come si è infettata,basterà,fare + attenzione.
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile

I miei difetti forse allontaneranno diverse persone,ma almeno so che chi resta al mio fianco,mi apprezza per quello che sono.
OSVY.
Visualizza ultimi messaggi: Ordina per

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Vai a