Come si rovina una Porter

Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Come si rovina una Porter

Avatar utente
da asimmetrico 25 lug 2014, 22:18
Questo e' quasi didattico.
mi ero fatto una bella ricetta, pils, cristal120, chocolate e roasted barley il tutto condito con columbus (monoluppolo in 3 fasi).
Ammostamento leggermente alto per tenere il corpo (la porter, a differenza della stout, a me piace con un po' d corpo). Messa a fermentare con un bel Safale.
Temperatura tenuta a bada per una settimana scarsa e ...
... me la sono scordata per 4 settimane.
Oggi mi ricordo, apro il frigo (uso un vecchio frigo come cella di fermentazione) e senza neanche troppa sorpresa, trovo un bel pavimento di muffa e la birra a 27 gradi.
Il primario e' chiuso ma non a tenuta. Si sara' infettata? Non ho avuto il coraggio di assaggiare.
L'ho passata nel secondario ma temo che sia una bella porcheria. Peccato perche' assaggiata dopo l'ammostamento aveva proprio un bel sapore.
Domenica imbottiglio comunque.

Quando si va sempre di corsa ...

Domani mi consolo con una bella pizza bianca ricetta Osvy.

Ciao

Al
Avatar utente
Offline
L7
Messaggi: 9591
Iscritto il: 13 dic 2012, 13:49
Località: Roma Aurelia

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da Osvy 26 lug 2014, 7:51
asimmetrico ha scritto:Questo e' quasi didattico.
mi ero fatto una bella ricetta, pils, cristal120, chocolate e roasted barley il tutto condito con columbus (monoluppolo in 3 fasi).
Ammostamento leggermente alto per tenere il corpo (la porter, a differenza della stout, a me piace con un po' d corpo). Messa a fermentare con un bel Safale.
Temperatura tenuta a bada per una settimana scarsa e ...
... me la sono scordata per 4 settimane.
Oggi mi ricordo, apro il frigo (uso un vecchio frigo come cella di fermentazione) e senza neanche troppa sorpresa, trovo un bel pavimento di muffa e la birra a 27 gradi.
Il primario e' chiuso ma non a tenuta. Si sara' infettata? Non ho avuto il coraggio di assaggiare.
L'ho passata nel secondario ma temo che sia una bella porcheria. Peccato perche' assaggiata dopo l'ammostamento aveva proprio un bel sapore.
Domenica imbottiglio comunque.

Quando si va sempre di corsa ...

Domani mi consolo con una bella pizza bianca ricetta Osvy.

Dacci notizie Albè,dacci notizie!!!!!.

Ciao

Al
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile

I miei difetti forse allontaneranno diverse persone,ma almeno so che chi resta al mio fianco,mi apprezza per quello che sono.
OSVY.
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 526
Iscritto il: 22 gen 2014, 23:19
Località: Pesaro

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da Dany65 26 lug 2014, 9:38
Che peccato....Tra due settimane stappane una così ti rendi conto se ha subito danni oppure diventerà bevibile.E' sempre un peccato buttare via tutto dopo la fatica e la passione x farla.. Facci sapere
Dany
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da asimmetrico 28 lug 2014, 13:24
No, sicuramente non lo butto, però 4 settimane nel primario significa che la birra è rimasta a contatto con le proteine stratificate sul fondo e con il lievito che inizia a degenerare. Questo provocherà senz'altro degli off-flavours.
Altre volte l'ho dimenticata nel secondario ma li non ci sono rischi.
Se si è inacidita (stasera l'assaggio, finisco di fare la fermentazione aperta così faccio uno pseudolambic :)

Al
L5
Messaggi: 2339
Iscritto il: 15 dic 2012, 15:47
Località: Roma

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da Fabio Mangiafuoco 30 lug 2014, 10:22
Albè, sei un'enciclopedia della birra!
Hai una soluzione per tutte le evenienze!
Cmq secondo me al limite avrai qualche "fragranza" non proprio desiderata (off-flavours per i meno addentro alla vicenda), ma addirittura inacidire, spero di no...

Tienici aggiornati, qui facciamo tutti il tifo per te.
Fabio
Motto della casa: Pane, pizza o birra. Basta che contenga lievito!!!
Avatar utente
Offline
L7
Messaggi: 9591
Iscritto il: 13 dic 2012, 13:49
Località: Roma Aurelia

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da Osvy 30 lug 2014, 18:25
asimmetrico ha scritto:No, sicuramente non lo butto, però 4 settimane nel primario significa che la birra è rimasta a contatto con le proteine stratificate sul fondo e con il lievito che inizia a degenerare. Questo provocherà senz'altro degli off-flavours.
Altre volte l'ho dimenticata nel secondario ma li non ci sono rischi.
Se si è inacidita (stasera l'assaggio, finisco di fare la fermentazione aperta così faccio uno pseudolambic :)

Al

Scusa Albè,ma ti pregherei di specificare,i termini particolari,in modo da far capire ai neofiti,di cosa stiamo/te parlando,infatti,io stesso,che sono l'ultimo neofita in questo argomento,faccio fatica a capire cosa significhino,off-flavours,e pseudolambic,infatti,mi son fatto una minima idea,dalla risposta di Fabio,ma cmq,poi non sò,se sono nel giusto o meno.Grazie.Osvy.
Il vantaggio di essere intelligente è che si può sempre fare l'imbecille mentre il contrario è del tutto impossibile

I miei difetti forse allontaneranno diverse persone,ma almeno so che chi resta al mio fianco,mi apprezza per quello che sono.
OSVY.
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 526
Iscritto il: 22 gen 2014, 23:19
Località: Pesaro

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da Dany65 30 lug 2014, 22:34
Mi associo a Osvy...facci capire :think: :think: :think: :roll: :roll: :roll: :o :o :D :D :D
L5
Messaggi: 2339
Iscritto il: 15 dic 2012, 15:47
Località: Roma

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da Fabio Mangiafuoco 31 lug 2014, 17:25
Albè porta pazienza, devi sapere che prima del tuo arrivo, qui il massimo esperto di birrificazione ero io e questo è tutto dire!!!
Quindi è normale che un linguaggio così specialistico risulti incomprensibile ai più.

Per i miei "giovani allievi" ci penso io...
Per off-flavours, si intendono aromi non desiderati che vanno ad "inquinare" il gusto della birra fatta.
Questa è una condizione che si può verificare per vari motivi. Quello più frequente è l'utilizzo di lieviti a bassa fermentazione con temperature elevate.
Questo favorisce una fermentazione anomala che libera esteri responsabili di tali "aggiunte"...
Il caso di Alberto è un'altro dei possibili.
Il prolungatissimo contatto della birra con il fondo ricco di lieviti e proteine provoca anomalie gustative del genere.
Per finire la Lambici è un tipo di birra molto alcoolica e dal gusto forte e penetrante, ma per questo prego Alberto di darmi una mano perché è un tipo di birra che non conosco bene.

Ciao a tuttiiiii.


Fabio
Motto della casa: Pane, pizza o birra. Basta che contenga lievito!!!
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 526
Iscritto il: 22 gen 2014, 23:19
Località: Pesaro

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da Dany65 31 lug 2014, 17:55
Fabio Mangiafuoco ha scritto:Albè porta pazienza, devi sapere che prima del tuo arrivo, qui il massimo esperto di birrificazione ero io e questo è tutto dire!!!
Quindi è normale che un linguaggio così specialistico risulti incomprensibile ai più.

Per i miei "giovani allievi" ci penso io...
Per off-flavours, si intendono aromi non desiderati che vanno ad "inquinare" il gusto della birra fatta.
Questa è una condizione che si può verificare per vari motivi. Quello più frequente è l'utilizzo di lieviti a bassa fermentazione con temperature elevate.
Questo favorisce una fermentazione anomala che libera esteri responsabili di tali "aggiunte"...
Il caso di Alberto è un'altro dei possibili.
Il prolungatissimo contatto della birra con il fondo ricco di lieviti e proteine provoca anomalie gustative del genere.
Per finire la Lambici è un tipo di birra molto alcoolica e dal gusto forte e penetrante, ma per questo prego Alberto di darmi una mano perché è un tipo di birra che non conosco bene.

Ciao a tuttiiiii.


Fabio


Grazie x la delucidazione :mrgreen: :mrgreen:
Dany
Avatar utente
Offline
L4
Messaggi: 698
Iscritto il: 01 lug 2014, 9:44
Località: Albano Laziale

Re: Come si rovina una Porter

Avatar utente
da asimmetrico 01 ago 2014, 23:03
Il Lambic (scusate ma e' maschile) e' una specialita' belga e viene prodotta solo nella zona di Bruxelles.
E' molto particolare e viene considerata lo champagne delle birre.
Viene prodotta in fermentzione aperta lasciando contgiare il mosto dai lieviti aelvaggi locali (ecco perche' si fa olo a Bruxelles).
Non e' molto alcolica ma estremamente acida.
La prima volta che si prova un lambic sembra di bere un bicchiere di aceto. Quando poi si degusta, si apprezzano le innumerevoli sfumature, il retrogusto lunghissimo.
Ne esistono molte versioni aromatizzate, sopratutto alla frutta.
La Gueze e' un derivato dalla miscela di diversi Lambic e birra. E' meno estrema e per un primo assaggio forse e' piu' gentile.
La piu' famosa ' Chantillon (andate vedere il sito, c'e' da farsi un cultura). Se passate da Bruxelles una viita e' d'obbligo. Avevo conoscenti che aspettavano le offerte Ryanair aolo per andare da lui.
Provate la gueze Chantillon o 3fontaine se vi capita. Di pomeriggio la prima volta. Il difetto maggiore e' che costa quanto lo champagne.
La prox volta che ci incontriamo vedo se il mio spacciatore di birre ha qualcosa e la porto.

Ciao

Al
Visualizza ultimi messaggi: Ordina per

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Vai a